23-09-2017
     
Home arrow Comunicati Stampa arrow Rientrati gli studenti dal Viaggio della Memoria in Polonia al campo di sterminio di Auschwitz  
Il comune
Home
Sindaco - Giunta
Consiglio comunale
Statuto
Contattaci
Delibere
Regolamenti
Operazione Trasparenza
Albo pretorio online
Pubblicazioni matrimoniali
P.R.E.
Amministrazione Aperta
Amministrazione trasparente
Gli uffici
Anagrafe
Polizia municipale
Ragioneria - tributi
Ufficio tecnico
Segreteria
Modulistica
Bandi e Avvisi
News
Comunicati Stampa
Torre de Passeri YouTube
Nido Comunale
Progetti e Laboratori
Gallery
Servizi
Punto Informativo Confcommercio
S.O.G.E.T.
A.C.A.
Segretariato sociale
Protezione Civile
INFORMAZIONE ALLA POPOLAZIONE
logo protezione civile
Informazione alla popolazione pratiche di auto salvamento
Piano Comunale di Emergenza
Protezione Civile comunale e intercomunale
Comunicazioni
Fatturazione Elettronica
Dizionario di Torrese Antico
Image
Rientrati gli studenti dal Viaggio della Memoria in Polonia al campo di sterminio di Auschwitz PDF Stampa E-mail

Quello che colpisce varcando il cancello di Auschwitz è il silenzio. Un silenzio pesante, nonostante le migliaia di visitatori che ogni giorno varcano quel recinto delimitato dalla scritta beffarda “Il lavoro rende liberi”. Si cammina sulle strade e  i viottoli del campo simbolo dell’Olocausto, poco diversi da quelli percorsi dalle SS e dai prigionieri: sembra quasi di immaginare l’orrore, il dolore, la sofferenza, la morte. E ancora i blocchi con i dormitori, le camere a gas, l’infermeria teatro dei terribili esperimenti su donne e bambini,  il largo dell’appello e il muro delle fucilazioni. E ancora il crematorio. Poi c’è Birkenau con i binari ferroviari, un vagone a memoria delle centinaia di treni della morte, le baracche dei prigionieri e quel che resta di uno dei quattro crematori del campo. Queste le riflessioni degli studenti di Torre de’ Passeri rientrati lunedì 3 aprile dal viaggio-studio organizzato dal Comune in Polonia, nel campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau. Della delegazione guidata Sindaco Piero Di Giulio hanno fatto parte i tre studenti vincitori del Concorso I Giovani Ricordano la Shoah Ludovica Di Luzio (prima classificata Premio Istituto Comprensivo), Fabio Di Rocco (primo classificato Premio Ite) e Giorgia Caiano (studentessa del Comprensivo, premio della Giuria Social) con altri studenti, le dirigenti scolastiche, altri fra docenti e cittadini.

Nei complessivi quattro giorni di viaggio i ragazzi hanno visitato il tristemente noto Campo sterminio nazista di Auschwitz Birkenau, il luogo dove i nazisti uccisero oltre un milione di persone fra ebrei, prigionieri politici e di guerra, zingari, uomini di fede e dissidenti del nazismo. Una visita che ha suscitato grandi emozioni e favorito la riflessione su una delle più grandi tragedie del XX secolo, così come previsto dal progetto che ha coinvolto nel corso dell’anno scolastico gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado di Torre de’ Passeri che hanno partecipato al concorso bandito dal Comune, giunto alla sua ottava edizione e conclusosi proprio con il viaggio in Polonia.

Il gruppo ha visitato a Cracovia anche l’Ex Fabbrica di Shindler, resa celebre in tutto il mondo dalla pellicola di Steven Spielberg Shindelr’s list, in cui è stato realizzato nel 2010 un interessante museo interattivo sulla storia della Polonia nel corso della II Guerra Mondiale, il Kazimierz, il quartiere ebraico di Cracovia, con il tipico mercatino, le sinagoghe, i negozi, la via larga, il ghetto al di là del fiume Vistola dove furono rinchiusi circa 18mila ebrei polacchi e la città di Cracovia con i suoi palazzi storici, la collina di Wawel con Castello Reale e la Cattedrale, la piazza del Mercato, la chiesa gotica di Santa Maria Assunta, la residenza di Papa Giovanni Paolo II quando era vescovo di Cracovia, la via Grodzka, conosciuta come la “via degli artisti di strada”, il quartiere universitario. “Questo viaggio vissuto con consapevolezza e coinvolgimento dagli studenti ha rappresentato un’esperienza importante per noi tutti– ha detto il sindaco Di Giulio –. La memoria storica rappresenta un elemento fondamentale per la crescita di una comunità e le lezioni che ci arrivano dal passato devono aiutarci a non ripetere gli errori. Sono convinto che tale esperienza contribuirà a sviluppare nelle nuove generazioni l’occasione per riflettere contro il pregiudizio e a divulgare la cultura dell’accoglienza del rispetto delle diversità”.

Il viaggio è stato finanziato con il contributo di aziende private.

L’Addetta stampa Francesca Piccioli


Torre de’ Passeri,  4 aprile 2017

 
< Prec.   Pros. >
Il paese
La storia
Turismo
Feste e tradizioni
Scuole
Associazioni/Volontariato
Webcam
Sport
Photo Gallery
Informazioni
Numeri utili
Link Utili
Sisma Abruzzo 2009
Sisma Abruzzo 2009
Tracciabilità delle macerie
Pratiche in istruttoria presso U.T.R.
Contributi concessi
Raccolta Differenziata
Guida alla Raccolta
Calendario
Educazione Ambientale
News ed Informazioni
Downloads
Visita in Municipio Classe III
Interattività
Area riservata
Image
Europe for Citizens
torriadi
notte bianca
Corsa della Memoria
Unicef
Valid CSS!
Valid XHTML 1.0 Transitional
Hosted by OMNIBUS.net